news

Neverwhere [prototipo]: habitat per luci, corpi e occhi

© gruppo nanou

Alcuni scatti fotografici dalla residenza coreografica per il progetto Neverwhere [prototipo], progetto vincitore del bando “della morte e del morire, prodotta da Associazione Culturale Dello Scompiglio, con il sostegno di E-production.

progetto: gruppo nanou e Daniele Torcellini
coreografia: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci
con: Carolina Amoretti, Sissj Bassani, Rhuena Bracci, Enrica Linlaud, Marco Maretti
suoni: Roberto Rettura
disegno luci: Fabio Sajiz, Marco Valerio Amico
colori: Daniele Torcellini

progetto vincitore del bando”della morte e del morire”
prodotto da: Nanou Ass. Cult., Dello Scompiglio
con il sostegno di: E-production
con il contributo di: MIBACT, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ravenna

Neverwhere: gruppo nanou e Daniele Torcellini presentano a Ravenna un prototipo installativo – coreografico, tappa necessaria per la realizzazione del lavoro che vedrà luce nel 2019.
Progetto vincitore del bando “della morte e del morire“.
Residenza prodotta dalla Associazione Culturale Dello Scompiglio, con il sostegno di E-production

Neverwhere è uno spazio perpetuamente abitato in cui lo spettatore viene invitato ad entrare e a contemplare. Lo spettatore non sarà condotto dal suo Virgilio, lo spazio stesso è la via designata.
Neverwhere non ha inizio e non ha fine. La durata dell’evento sarà di tre ore in cui lo spettatore / ospite potrà entrare e uscire a piacimento.
Il colore della luce agirà come cambiamento continuo percettivo, come percorso lisergico, dunque rituale, per generare un continuo spaesamento dell’ospite, che affidandosi al proprio sguardo potrà scegliere cosa guardare, da quale angolazione, per quanto tempo e fin dove inoltrarsi.
Luce e colore innescano il dispositivo con cui articolare uno spazio tridimensionale in dialogo con l’attività performativa. Luci e colori che cambiano nel tempo determinano uno spazio – instabile – che cambia nel tempo. Il dispositivo scenico e dei costumi, per mezzo di materiali fortemente connotati cromaticamente, illuminati da luci Led RGB cangianti, vuole enfatizzare l’instabilità percettiva perché sia i danzatori, sia il publico coinvolto, perdano il senso del confine tra ciò che è e ciò che appare.

\

Lo spazio generato dai corpi.

Massimo Marino, Matteo Brighenti, Doppiozero
Dunque, è provato che si può “pensare con il corpo”, per citare il libro di Jader Tolja e Francesca Speciani. Già Einstein sosteneva che “abbiamo bisogno di pensare con sensazioni nei nostri muscoli”.

Dal 22 al 27 ottobre 2018, Laboratorio coreografico all’ex Asilo Filangeri di Napoli

Nanou - Il colore si fa spazio

Laboratorio coreografico a cura di Marco Valerio Amico (gruppo nanou) e Daniele Albanese (Compagnia Stalker)

Max 15 partecipanti

22 > 27 ottobre
Ex Asilo Filangieri, Napoli
orari: 16.00 > 20.00
Laboratorio coreografico

I due coreografi Marco Valerio Amico e Daniele Albanese si alterneranno dialogando e mettendo a confronto le diverse pratiche e metodologie coreografiche. Un dialogo diretto con danzatori professionisti per la trasmissione di processi di scrittura del corpo.

Per partecipare al laboratorio, inviare una mail con oggetto ULTRANAPOLI a info@grupponanou.it indicando nome, cognome, recapito telefonico e CV. Ai partecipanti è richiesta una quota di complicità pari a 50€ che serve a coprire le spese artistiche, a sostenere il progetto e a dotare lo spazio dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti l’autogoverno dell’Asilo. Il contributo non è vincolante ai fini della partecipazione.

Marco Valerio Amico, gruppo nanou
Alphabet: Metodo

Evidenziare il procedimento compositivo e mostrare atleticamente il lavoro di scrittura personale dei danzatori in dialogo con gli stimoli coreografici.
Corpi unici che si fanno linguaggio.
Il laboratorio si fa incontro.
Non ha l’obiettivo dell’insegnamento ma dell’esperimento, della verifica di un linguaggio in continua evoluzione.

grupponanou.it

Compagnia Stalker_Daniele Albanese
Birds Flocking Project

Il movimento degli stormi come modello coreografico.
Il lavoro indaga un movimento fluido e continuo con una microscopica comunicazione tra i danzatori e lo spazio mettendo a confronto i due poli opposti di struttura e libertà: forme e direzioni che possano incorniciare il movimento e un moto sfuggente che vada al contrario verso la non possibilità di scrittura.

compagniastalker.com

Alphabet: Metodo – laboratorio coreografico per danzatori professionisti

E’ arrivata la t-shirt di nanou

gruppo nanou - T-shirt

Siamo orgogliosi di presentare la t-shirt di nanou. Presto vi faremo sapere come comprare la T-shirt. Dal 5 al 6 luglio, la potrete trovare a Spoleto.
Prenotatela, che è meglio.
Articolo in aggiornamento. Stay tuned.

Prenota la tua t-shirt

Modello:
UomoDonna

Iscriviti alla newsletter:
AccettoNon accetto

I tuoi dati saranno custoditi gelosamente e verranno utilizzati esclusivamente per riservare la T-shirt da te richiesta e, nel caso di accettazione, per le comunicazioni delle attività di Nanou Associazione Culturale. Per nessuna ragione verranno ceduti a terzi.

Chiamata pubblica per architetti, designers, curatori

07 aprile 2018
Leggere strutture, via Ferrarese 169/a, 40128 Bologna

Sistema – laboratorio coreografico a Bologna

19 dicembre 2017
SpazioK, Prato

Alphabet: il corpo | laboratorio incontro allo SpazioK di Prato

Alphabet: il nuovo progetto del gruppo nanou per Cristallino

Leonardo Regano, Gagarin Magazin