Cherchez la femme

Dancing Hall

coreografia: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci
con: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci, Marco Maretti, Stefano Questorio
suono: Roberto Rettura
light design: Giovanni Marocco

co-prodotto da: Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Teatro Franco Parenti
con il sostegno di: Cantieri Danza
con il contributo di: MIBAC, Regione Emilia-Romagna

Cherchez la femme guarda ad Amleto per costruire un paesaggio in cui il dramma non trova mai svolgimento ma viene solo evocato. Oggetti, indizi, residui ed orpelli di una messinscena sempre in fuga, sono trasportati da tre figuri, tre camerieri, che, come satiri greci tra cadaveri, costruiscono una coreografia fatta di frammenti di balli da sala: gesti gratuiti, eppure precisi, esatti, necessari.

Si staglia in questo paesaggio ironico e conturbante di una tragedia già consumata, la vera protagonista del dramma d’amore e sangue, figura sfuggevole eppure carnale: Ofelia la femme.