06 luglio 2018 - h 15:00
Spoleto festival dei 2 mondi / San Nicolò - Sala Convegni, Spoleto

Mappe

Alphabet: progetto di scrittura per una danza possibile

Mappe teaser video

coreografia: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci
con: Carolina Amoretti, Sissj Bassani, Gloria Dorliguzzo
suono: Roberto Rettura

prodotto da: Nanou Ass. Cult.
co-prodotto da: NaoCrea / DidStudio
con il contributo di: MIBACT, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ravenna, Fondo per la Danza d’Autore della Regione Emilia-Romagna 2017/2018
con il sostegno di: Cantieri Danza

gruppo nanou torna a Spoleto con il suo ultimo lavoro, accompagnato da La MaMa Umbria international.
Dal progetto Alphabet, nasce Mappe: segnare con evidenza le ragioni della composizione coreografica, le motivazioni dinamiche che generano alleanze tra i danzatori, gli spazi e le traiettorie.

Mappe:
1. in matematica, sinonimo di applicazione, funzione, corrispondenza; 

2. rappresentazione grafica in dettaglio di una zona; 

3. geografia, prospetto, schema;

4. In informatica, la lista delle posizioni in memoria (o indirizzi) delle istruzioni o delle variabili
di un programma codificato.
5. parte della chiave che viene introdotta nella toppa per azionare il meccanismo della serratura.

treccani.it

Lo spazio è una mappa che il danzatore deve rispettare per ottenere quel limite capace di verificare l’evidenza del lavoro, sottolineandone i percorsi da intraprendere.
Mappa come aerea e come traiettoria.
La mappa è un’evidenza che permette la lettura di ciò che l’azione coreutica sta svolgendo.
Compito della coreografia è evidenziare il limite per trovare le vie di fuga, per afferrarne l’incidente creativo.

ph © Giulia Ferrando