12 Febbraio 2020

Il tempo … rizomaticamente

Cari tutti, eccoci presenti, appena usciti dai tunnel burocratici che ogni inizio d’anno ci travolgono.
Iniziamo col dirvi che Alphabet et Ultra c’è e sono aperte le iscrizioni per l’audizione.
Trovate tutte le informazioni a questo link. Danzatori, danzatrici, performers, movers, non mancate!

Rapidamente e non esattamente in ordine cronologico, questo è quello che sta accadendo, o che è accaduto, o che accadrà. Ci piace immaginare il tempo rizomaticamente.

MV e Dan Torcellini sono andati a Padova e Venezia per Lumière Matière. Possiamo dire che hanno fatto “colore”.
E’ uscito un libro di Derek Jarman sul giardinaggio, più o meno.
Masa è tornata dal Giappone e si è tuffata subito al lavoro con Susanne Franko.
Pochi giorni dopo, ha fatto sold out al Museo dei Gessi.
Ora è in direzione Arte Sella a Borgo Valsugana e Museo Civico di Bassano del Grappa per la seconda residenza di Dancing Museums.
Dan, dopo Bisceglie, è tornato a Berlino per studiare Alexander technique.
Tranquilli però che ora torna: Home … a Parma. Danzatori andate!
C’è un nuovo trailer Pixar.
MV e Claudio Angelini sono stati a all’Università di Siracusa da Vittorio Fiore, Francesca Castagneto e i loro studenti per iniziare un percorso de “Il colore si fa spazio”. Architetti che si misurano con l’allestimento performativo. I ragazzi stanno progettando prototipi molto interessanti. Vi diremo qualcosa di più a maggio, al festival Ipercorpo. Stay tuned!
Carolina ha insegnato a Firenze.
MV e Rhu, sotto consiglio di Vale, hanno cominciato a vedere Too Old To Die Young di Refn. Per vedere la prima puntata ci hanno impiegato cinque giorni. Diciamo che Tarkovskij ha prodotto degli action movie a confronto ma che questi tempi permettono di godersi la qualità delle immagini e dell’uso dei colori.
Bruno e Stefania (OVO) hanno fatto uscire un nuovo album.
A questo link c’è anche il video clip.
MV va a Napoli da Movimento Danza per un Alphabet tutto speciale e a riparare il computer di Mic Mele.
MM inizia la sua maratona a Ravenna.
Ricordiamoci quando l’arte divenne una copertina di uno dei dischi più importanti (per MV).

Sonic Youth . Goo

Baci baci, tanti grussi, a presto.


gruppo nanou