Coreografie

Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci

Musiche originali

Bruno Dorella

Con

Carolina Amoretti, Marina Bertoni, Rhuena Bracci,
Andrea Dionisi, Agnese Gabrielli, Marco Maretti

Scene e luci

Marco Valerio Amico

Costumi

Rhuena Bracci

Produzione
Sostegno
Contributo

MIC, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ravenna

Porte aperte con gruppo nanou!
La compagnia e il Teatro Sociale di Gualtieri invitano tutto il pubblico per partecipare a una presentazione informale di alcune partiture coreografiche proprie dell’universo artistico che la compagnia sta costruendo, con particolare riferimento al progetto redrum. La condivisione a porte aperte di parte del processo creativo sarà accompagnata da una chiacchierata con Marco Valerio Amico, fondatore e coreografo di gruppo nanou. Al termine brinderemo assieme a tutti i partecipanti con un aperitivo sul palcoscenico.

Il titolo redrum omaggia Shining, sia il romanzo di Stephen King che la interpretazione filmica che ne ha dato Stanley Kubrick, evocando l’idea di un luogo inesistente ma familiare, capace di scatenare un immaginario conturbante popolato da fantasmi e da ricordi in cui si perde il confine tra realtà, sogno e desiderio.

redrum è una installazione coreografica per cinque danzatori e un performer in cui vengono riscritte le regole del rito teatrale per trasformare lo spettacolo in luogo da abitare: l’azione coreutica non ha confini tra palco e platea mescolando il reale con l’inverosimile, trasformando la comune percezione e invitando lo spettatore a esplorare un mondo in cui i confini tra vero e falso si dissolvono, permettendo che un oggetto si componga davanti agli occhi in modo unico e forse, se siamo fortunati, irripetibile.
In redrum tutto accade, è sempre accaduto e accadrà ancora.

redrum è il primo capitolo del nuovo progetto pluriennale Overlook Hotel di gruppo nanou.

Next:
14 > 15 giungo 2024 – Teatro dell’Unione, Viterbo
20 > 21 luglio 2024 – Operaestate Festival Veneto, Bassano del grappa
03 > 05 settembre 2024 – Hangartfest, Pesaro
11 > 13 ottobre 2024 – Farout, Milano